In evidenza

COS' E' CRANIOSACRALE

Approcciare alla pratica del Craniosacrale ci mette in relazione con la disciplina olistica che ne regola l'esercizio e la sua continua evoluzione nel suo approccio filosofico-scientifico. Si fonda su una approfondita conoscenza dell’anatomia ed è caratterizzata da una raffinata capacità di percezione e di tocco. Si concretizza in una tecnica di ascolto mirato alla valutazione e al trattamento dell’intera struttura muscolo/scheletrica - viscerale - soma/emozionale indirizzata a ristabilire il naturale equilibrio fisiologico della persona quindi è una disciplina orientata verso la salute e il benessere.

Buon giorno,

volevo condividere l'esperienza dei trattamenti di guarigione riconnettiva su 3 persone a cui ho eseguito e che hanno portato a guarigioni spirituali e poi fisiche.

Il primo paziente ha voluto fare un trattamento di guarigione riconnettiva per capire cosa era e dopo un mese mi ha detto che gli era tornato l'olfatto che non aveva mai avuto dalla nascita.

Il secondo paziente era una donna che voleva concepire un bambino e da due anni dopo invani tentativi si è rivolta al mio studio olistico e ha fatto 3 trattamenti di guarigione riconnettiva. Dopo 15 gg è rimasta incinta e ora è felice e tutte le volte che la vedo mi dice "Grazie Paola, ho fatto bene a fare i trattamenti"

Un’opera questa che percorre il nostro mistero, la nostra volontà di capire e libera le geometrie della nostra umanità, per renderle libere.

Accompagna le nostre paure, trasformandole in respiro, sorriso, accettazione e condivisione.

Le rende oltre il confine, creando la scintilla giusta, quella del salto sulla linea del limite e il confine sarà già dietro noi.

Un libro che ridisegna i passi dell’esistenza, per poter prendere coscienza del nostro quotidiano vivere. Un messaggio forte e sereno perché forti e sereni dovranno essere i nostri occhi.

E questo conta: essere al di là dello sguardo, per non sprecare nulla, per avere la percezione del salto nella luce, per essere impeccabili mentre ci specchiamo nel mistero.

 

Scuola di RespiroDopo aver trascorso nove mesi nella pancia della mamma (alimentati ed ossigenati dal cordone ombelicale), quando arriva il momento di uscire passiamo attraverso il collo dell'utero: dopo che è uscita la testa, avviene una compressione della gabbia toracica, che poi si decomprime e ci permette di fare il primo respiro con i nostri polmoni.

Questo avvenimento ci sconvolge, ci spaventa, ma non basta: se il bimbo nasce in ospedale (cosa che accade alla maggior parte dei bambini), intorno alla mamma e al piccolo appena nato ci sono persone che si danno da fare, con luci, rumori, qualcuno procede subito al taglio del cordone ombelicale. In questo modo, il nuovo arrivato si trova immediatamente in pericolo di morte: se non respira, perché ha paura, può morire, ma se respira tutto è forte, doloroso, intenso. A questo punto, spesso accade che il bimbo trattenga il respiro, sperimentando così la sua prima apnea: le persone intorno, allora, spaventate, il più delle volte lo prendono per i piedi, a testa in giù, e gli danno qualche schiaffo sul sedere per farlo piangere e, di conseguenza, respirare. Di fronte ad un bimbo che piange di terrore, di dolore, di paura, di rabbia, di sconforto, gli adulti sono contenti perché significa che è vivo.

Anche se viviamo in una società in cui non manca il cibo e non manca la varietà di alimenti, che consentirebbe una corretta e sana alimentazione, i problemi alimentari sono purtroppo abbastanza diffusi, sia in bambini che in adolescenti e adulti. 

Anoressia e bulimia sono i casi limite delle problematiche alimentari e, nonostante siano disturbi di una certa gravità, a tutt'oggi la medicina ufficiale non ha una risposta certa ed efficace per la loro cura. O meglio, se con rimedi allopatici si riesce a tamponare il sintomo, magari temporaneamente, i rischi dell'effetto rebound sono dietro l'angolo, e chi è affetto da tali disturbi sa quanto la strada verso la guarigione sia costellata da ricadute e difficoltà di ogni genere.

Che cos’è il Sogno?

Il sogno è un’energia originaria, qualcosa che abbiamo messo dentro quando ci siamo incarnati sulla Terra. E’ ciò che a volte si può percepire nei bambini, quel quid che essi agiscono ancora naturalmente e che li rende così forti e amabili in tutta la loro fragilità.

In quei momenti quei bambini sembrano sapere esattamente cosa vogliono, a prescindere che ciò si traduca in qualcosa di concreto o meno. Ecco, quell’energia è il sogno; ciò che si è risvegliato dentro di sé, quando la si percepisce in un adulto.

In fin dei conti il sogno è l’energia collante che ci tiene vicini a noi stessi, a ciò che siamo, in profondità. Per cui il sogno non si traduce necessariamente in un progetto. Il sogno non è diventare o essere cantanti, imprenditori, medici o sciamani. Il sogno è essere vicini a se stessi.

La Riflessologia perde di potenza se chi la riceve non è aperto al cambiamento, al desiderio di benessere, oppure se l'operatore, effettuando pressioni dolorose o fastidiose, persiste. Ciò crea tensione e chiusura al massaggio, che può avere così effetto opposto. 

Quando si parla di organi, di visceri ( precedente post sulla teoria dei 5 elementi ) è bene specificare che nei piedi non ci sono organi e visceri, ma riflessi, che attraverso una fitta rete di terminazioni nervose ( più di 7000 ) e stimolati con pressioni particolari del riflessologo, influenzano le diverse parti del corpo. 

La Riflessologia Olistica Plantare nonostante appartenga alla Medicina Tradizionale Cinese (MTC ) non può essere equiparata ad una cura medica, ad una terapia medica.

La Riflessologia ha la meravigliosa capacità di stimolare la consapevolezza di quanto siamo preziosi e di ricordarcelo quando lo dimentichiamo.

Il benessere può rinascere esclusivamente in concomitanza di una armoniosa sinergia tra cliente (ed il suo desiderio di bene ) ed operatore (sensibilità al tocco e ai bisogni del cliente ). 

Seguici su  Facebook   Twitter

Prossimi Eventi

Ritiro Di Meditazione Esperienza Relax Antistress Massaggio

Quando: Sabato 26 Settembre 2020
Dove: Centro Di Meditazione Zorba Il Buddha
Categoria: Corsi

"Sogni e Viaggi Astrali: fonti di autoconoscenza"

Quando: Sabato 26 Settembre 2020
Dove: CATANIA - hotel Best Western Mediterraneo
Categoria: Conferenze

Il Bambino interiore e il mondo dello spirito

Quando: Mercoledì 07 Ottobre 2020
Dove: Accademia Gnostica Bologna
Categoria: Conferenze

Resta aggiornato! Iscriviti!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo