Feng Shui – un po’ di storia… In evidenza

Scritto da MondoFengShui di Andrea K.
  • dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
  • Stampa
  • Email
Vota questo articolo
(0 Voti)

altQuando parliamo di Feng Shui, quest’antica scienza ci viene presentata come un’arte millenaria, nata in Cina. Alcuni libri, siti internet e varie fonti ci riportano Feng Shui a 3000 anni fa, altri addirittura a 5000 anni fa. Qual è la verità? Come e quando è iniziata?

La verità è che trattandosi di una scienza molto antica le sue origini –specialmente il periodo preciso – sono alquanto offuscate.
Il primo utilizzo ufficialmente registrato di Feng Shui avviene nella dinastia Tang (618-907) – poco più di mille anni fa. Prima di questo periodo Feng Shui veniva riferito nei antichi testi come ‘Kan Yu’- l’arte di osservare le forze fra terra e cielo – ed originariamente era un metodo per selezionare posti di sepoltura, più tardi città, palazzi reali secondo principi di yin-yang e dei cinque elementi.  Negli testi antichi Feng Shui viene classificato nelle 5 Arti Cinesi ( chiamate Wu Shu)come una delle arti della Fisionomia.  Qui vengono incluse la fisionomia della mano, del viso ( lettura della mano, del viso) e fisionomia del paesaggio – Feng Shui. La fisionomia studia  e osserva l’aspetto attraverso formule e calcoli ben precisi per valutare il potenziale e il successo di una persona. Nel caso di Feng Shui attraverso la ‘fisionomia’ del paesaggio possiamo capire il potenziale e il successo delle persone in un dato luogo. Di conseguenza Feng shui, in un certo senso possiamo definire come l’arte di predire la fortuna della casa e dei suoi abitanti.

Con il passare degli anni Feng Shui si è ulteriormente evoluto diventando una scienza precisa di valutazione delle qualità del Qi  (spesso chiamata energia cosmica, energia elettromagnetica, ioni positivi e negativi) con lo studio delle sue influenze sull’ambiente. E siccome l’ influenza del Qi (o scritto anche Chi) nell’ambiente è calcolabile, possiamo stabilire il potenziale del Qi in riferimento al posto e al tempo, vuol dire calcolare che tipo di energie ci sono in un dato luogo in un momento ben preciso.

Oggi con Feng Shui tanti promettono ricchezze, amore , salute. Ma in realtà Feng Shui è l’arte di riconoscere le forze della natura, dell’ambiente che ci circonda per poi utilizzarle consapevolmente a nostro vantaggio. E’ l’arte di riconoscere il Qi ed indirizzarlo dal nostro ambiente circostante nella nostra casa in modo che ci porti benefici nella nostra vita. Feng Shui non è magia o una specie di credenza! Infatti, Feng Shui non è basato sulle superstizioni, sulla psicologia, religione o pensare positivo.
Feng Shui è una scienza metafisica dove possiamo imparare a riconoscere  ed attingere al Qi dell’ambiente che ci circonda per raggiungere un obbiettivo ben preciso. Siccome il Qi è ciclico, e come esso – anche predibile – possiamo calcolare  i vari tipi di Qi e come questi influenzano il nostro ambiente e di conseguenza noi.
Feng Shui è utilizzato per:

  • Correggere e curare problemi esistenti
  • Costruire, migliorare o rafforzare la ricchezza, rapporti interpersonali etc…
  • Predire le possibilità future della casa e dei suoi abitanti.

Oggi tanti definiscono Feng Shui  ‘agopuntura della casa’. Infatti l’agopuntura, una delle 5 Arti Cinesi- oggi utilizzata spessissimo con dei risultati eccezional- si basa sugli stessi principi di Feng Shui.
Feng Shui è uno studio serio e complesso  delle energie invisibili nel nostro ambiente e come esse ci influenzano nel tempo le persone che ci vivono.

MondoFengShui di Andrea K.

Servizi e Consulenze Feng Shui Professionali

Letto 4750 volte

Login

Sei un operatore del settore e non hai ancora un account?
Registrati!