Perché Ho Voluto Creare Un Gruppo Di Meditazione? In evidenza

Scritto da
  • dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
  • Stampa
  • Email
Vota questo articolo
(0 Voti)
PERCHÉ DOPO ANNI DI GESTAZIONE HO PARTORITO LA COMPRENSIONE DI COSA SIA REALMENTE LA MEDITAZIONE, DI QUANTO ESSA SIA POTENTE ED UTILE PER IL BENE DELL’INDIVIDUO E DI CONSEGUENZA DELLA LEGA UMANA. Meditare vuol dire raccoglierti in te stesso, acquietare la mente, andare oltre ad essa. Vuol dire abbandonare ciò che conosci, il chiacchiericcio ed il rumore che ti assale tutti i giorni. Zittire per qualche attimo la mente ti fa ritornare a casa a dialogare con il tuo “Essere Reale” e ascoltarlo perché lui sa cosa è meglio per te e per i tuoi fratelli.
Dentro di te giace sopita un anima di luce che non conosce la paura, l’odio, la maldicenza, la cupidigia, la critica e di conseguenza il dolore. Si! Perché il dolore è figlio di tutto questo. Ogni essere umano può crescere ed evolvere e trasformare la sua realtà, vivere oltre la paura, vivere in pieno amore con il “Tutto”. Ricorda! Se vuoi cambiare il mondo comincia da te stesso. Impegnati! Goccia dopo goccia, giorno dopo giorno nei secoli si sono formate le stalattiti, imponenti sculture naturali, questo ti insegna che la costanza e la ripetizione sono l’arma vincente per creare, per trasformare, per arrivare. La tua trasformazione, il tuo ritorno a casa mi è caro, perché, insieme a quella di milioni di altri uomini è l’arma vincente per migliorare la società in cui viviamo. Nel mio piccolo voglio concorrere alla riuscita di ciò.

Login

Sei un operatore del settore e non hai ancora un account?
Registrati!