EFT e la mancanza di spazio

Scritto da
  • dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
  • Stampa
  • Email
Vota questo articolo
(0 Voti)
Uno dei problemi  più gravi che affliggono il nostro tempo non è, secondo me, la mancanza di tempo, bensì la mancanza di spazio.... Mancano lo spazio per le relazioni, lo spazio per parlare, lo spazio per condividere, lo spazio per incontrare davvero l’altro... e spesso manca lo spazio per noi stessi.
All’apparenza, almeno in questa parte del mondo, viviamo in pace, ci nutriamo a sufficienza (e forse troppo), abbiamo libertà, viviamo “bene” grazie alla tecnologia..... e spesso siamo pieni di cose... A questo proposito l’altra sera mi è capitato di accendere quello strano elettrodomestico nero che spesso vorrei fuori dal mio salotto perchè serve solo a prendere polvere che puntualmente devo togliere, e di assistere ad un programma televisivo, presumo figlio della nuova generazione di intrattenimenti chiamati reality (programmi realtà). Nel programma mostravano come gente con la mania del pulito veniva impiegata in lavori “socialmente utili” per aiutare persone con la mania di accumulare cose a sbarazzarsene... Ho visto riempire sacchi neri di chili e chili di ogni genere di oggetto, mentre sentivo le persone protagoniste raccontare che “dovevano” proprio chiedere aiuto, per buttare via le loro cose in più, perchè avevano perso la famiglia, o non vedevano più gli amici a causa del fatto che in casa loro c’era troppa roba e gli altri non ci volevano più entrare. Beh, certo la maggior parte di noi non arriva a tali livelli, però spesso abbiamo la tendenza a comprare cose per riempire vuoti, a mangiare cose per riempire vuoti, a riempirci di impegni per riempire vuoti.... e finiamo a volte con non avere più nemmeno uno spazio libero, per ciò di cui ci importa davvero... per le nostre amicizie, per i rapporti umani... per una passeggiata all’aria aperta,  per un pomeriggio con i nostri bambini senza che fra noi ci siano gli ultimi modelli di I-phone, I-pad, pc, wii.... e chi più ne ha più ne metta. A volte perfino dentro noi stessi non c’è più spazio. Siamo spesso presi dalla frenesia, dall’ansia di tenerci impegnati per evitare magari di guardarci dentro e di fermarci a riflettere e così corriamo, da un posto all’altro, da un impegno all’altro, dimenticando di prenderci il nostro spazio, di lasciare che possano esserci, nella nostra vita, nelle nostre giornate, nei nostri cuori, un pò di spazi vuoti.... per potere accogliere ciò che magari non potremmo neppure immaginare che possa arrivare a noi... Beh... se anche a voi, come a me, capitano momenti in cui non sapete più dedicarvi spazio, o lasciare spazio vuoto dentro e fuori di voi allora provate a usare le prossime frasi per fare qualche giro di EFT. Vi ricordo che la cosa più utile è sperimentare e lasciare che emergano liberamente pensieri, emozioni, ricordi, convinzioni, sensazioni, immagini o qualunque cosa seguendo il flusso .... Anche se spesso non riesco a dedicarmi spazio, e quindi nemmeno tempo.... mi apro alla possibilità di ascoltare le mie necessità. Anche se non so fare valere le mie necessità e affermare il mio posto nel mondo, beh, chi lo sa se so qual’è il mio posto nel mondo, a volte mi sembra di no, a volte il mondo va così rapido che vorrei scendere... Chissà se si può fermare il mondo, io intanto non mi fermo mai, corro, corro e faccio una gran fatica, certe volte, ma ho quasi paura di fermarmi... Anche se ho paura di fermarmi e di osservare... e di gurdari dentro, beh va bene così, vuol dire che è meglio se corro per ora... E se mi fermo e vedo qualcosa di brutto??? Ma chi me lo fa fare di correre tanto, di non avere mai uno spazio per le cose che vorrei tanto fare, eh si sono bravissima a dirmi “le faccio domani”... “le faccio dopo”, se non ho trovato uno spazio per questo nella giornata vuol dire che il mio karma ha disposto diversamente.... Non c’è spazio per gli amici, devo pensare al lavoro, eh sì, è importante guadagnare,  e la carriera...e per il resto, beh, capiranno, gli amici, e mio marito (moglie) e i figli.... beh a quelli ci pensa il padre (madre, nonna), io devo produrre risultati.... Ah no, con questa crisi non c’è spazio per i sogni, bisogna fare una scuola seria, un lavoro serio, devo affermarmi... Non c’è spazio per giocare, per sognare, i sogni sono per i falliti... si ho delle belle idee, ma poi, mettere in pratica, è pericoloso, non è affatto sensato... Non ho spazio in agenda oggi.... devo fare un sacco di cose, quella telefonata, per dire alla mia mica che le voglio bene.... ma si può aspettare..... Anche se non mi concedo spazio, ma forse nessuno me ne ha mai concesso e io non so come si fa, ma va bene lo stesso, decido di provarci da sola, a darmi spazio... Anche se non c’è più spazio nel mio armadio, forse dovrei riordinare, forse dovrei buttare via qualcosa.... ma non ho tempo, forse non ho neanche voglia... Anche se non ho più spazio eppure continuo ad accumulare cose, alcune assolutamente inutili, come il kit di bamboline russe da 76 pezzi che però è tanto carino... Anche se ho la fobia degli spazi vuoti, e anche dei tempi vuoti, forse ho la fobia del vuoto...... Anche se non riesco a buttare via nulla, nemmeno le cose che non mi servono, nemmeno i ricordi di quando avevo tre anni, e non ho più spazio, anzi gli spazi sono così pieni che a volte mi sento soffocare... Anche se la mia vita ha un sacco di spazi inesplorati, perchè non li osservo mai, non mi spingo mai in quegli spazi, ma poi chi me lo fa fare, sto così bene negli spazi che conosco, che importa se diventano claustrofobici, meglio stare nel noto che nell’ignoto... Anche se riempire ogni spazio della mia vita mi fa sentire protetta, mi apro alla possibilità di lasciare qualche briciola di spazio vuoto... e verificare che succede.... Anche se non sono abituata a prendermi i miei spazi, a lasciarmi spazio, a godere del mio spazio, beh, provo a fare un patto di non belligeranza con lo spazio.... Anche se tendo a riempire troppo tutto, dall’agenda, al frigorifero, all’armadio, alla pancia, mi apro alla possibilità di lasciare qualcosa di vuoto... magari mi aspettano delle sorprese...   Ovviamente questi sono solo degli spunti... Liberate la fantasia, datele un pò di spazio, e trovate le vostre frasi, le frasi che sono più adatte a voi. Buon picchiettamento!!!

Login

Sei un operatore del settore e non hai ancora un account?
Registrati!