Fiori di Bach e dintorni… In evidenza

Scritto da
  • dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
  • Stampa
  • Email
Vota questo articolo
(0 Voti)

La Floriterapia è stata ufficialmente riconosciuta come sistema terapeutico nel 1976, dall’OMS.

Essa rappresenta una branca emergente della Medicina Biologica.

La Floriterapia agisce su corpo, mente ed emozioni, ma anche sulle proprietà vitali di animali e piante. Il criterio con cui sono preparati i rimedi conferisce all’infusione una “informazione di campo energetica” in grado di entrare in risonanza con il nostro organismo.

 

Per una migliore comprensione della modalità di azione è opportuno semplificare il concetto di energia e quello di materia.

In sintesi estrema, come dimostrò C. Rubbia, premio Nobel, la materia è in realtà energia compressa ovvero la materia altro non è che una forma coagulata di energia.

Trasferendo quest’osservazione ai Rimedi Floreali si può affermare che in essi si trovano immagazzinate forze energetiche d’interazione.

Ogni organismo ha una struttura vibrazionale propria, all’interno della quale s’incontrano le frequenze. Nel nostro essere possono verificarsi alterazioni dei fenomeni di risonanza, causate da fattori scatenanti (adolescenza, disturbi mestruali, gravidanza, menopausa, abbandono amoroso, lutto, cambio di lavoro, separazione, ecc.) o da sentimenti (paura, solitudine, ansia, disinteresse, ipersensibilità, disperazione, eccessiva cura per gli altri, ecc.).

Attraverso l’assunzione o l’applicazione dei Fiori s’immettono nell’organismo quelle strutture energetiche che gli consentono di ri-entrare in risonanza e di ripristinare così una struttura armonica. Spesso viene applicato il Principio Transpersonale, che porta velocemente risultati lusinghieri.

La Floriterapia si pone oggi come un utile strumento di rinforzo della medicina accademica, per la facile integrabilità con i farmaci di sintesi e con le metodiche tradizionali, di cui, spesso, è indispensabile complemento.

Essa è però foriera di risultati concreti anche quando praticata come unico sistema.

La metodica raccomandata dei Rimedi Floreali prevede un accurato colloquio, attraverso cui si evince, in primis, in base alle indicazioni del caso, come utilizzare appropriatamente il sistema. Spesso i rimedi da consigliare sono più di uno e vanno a formare una sinergia di essenze. Il mix produrrà un addolcimento delle resistenze psicologiche e una presa di consapevolezza. In tali contesti l’opera di supporto e di contenimento del terapeuta sarà, ovviamente, indispensabile. Questa forma d’intervento “ad personam” non può prescindere da un’anamnesi attenta. Recenti ricerche scientifiche relative ai legami tra le emozioni e il sistema immunitario (PsicoNeuroImmunoEndocrinologia) supportano il punto di vista secondo il quale la salute fisica e il benessere emozionale sono strettamene correlati. Spesso, proprio dai disturbi fisici del cliente, il terapeuta riesce a evincere il reale stato emozionale da correggere.

La mente, spesso mente…; il corpo, nelle sue manifestazioni concrete, non mente mai ed è specchio sincero dell’anima...

Cristina Braguzzi 

Letto 2092 volte

Login

Sei un operatore del settore e non hai ancora un account?
Registrati!