La salute della donna e lo Shiatsu In evidenza

Scritto da
  • dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
  • Stampa
  • Email
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’attuale  momento storico e sociale  rispecchia  una profonda crisi di identità  dei ruoli maschile-femminile. Cosa vuol dire essere donna o essere uomo, quali principi e regole del passato possono essere ancora attuali e utili nella nostra vita e quali risposte trovare al senso di disagio che emerge sempre più forte? ...


Ci sono forse regole fisse o ognuna di noi deve trovare le sue risposte personali, cosa ci accomuna alle altre donne e cosa  ci differenzia?
Come e dove trovare energia e risposte nuove e soprattutto sane,  non di imitazione di  ruoli che non ci appartengono ma che soddisfino realmente i nostri bisogni?
Dove poter trovare tutto questo se non dentro noi stesse, dentro il nostro corpo.

Antiche tradizione da quella andica dei popoli Inca, a le tradizioni tantriche e taoste delle culture orientali, ci confermano che le tecniche corporee possono  essere uno strumento fondamentale per la nostra evoluzione, crescita e scoperta del nostro vero sè.
Sia metodiche di auto-trattamento come:  Do In,  Yoga,  Qi gong, anche tecniche come il massaggio, la moxa, Tuina, agopuntura, ecc, posso essere applicate con ampia soddisfazione in problematiche legate alla sessualità.


Tra le tante possibili pratiche che posso aiutarci un questa ricerca, una serie di trattamenti shiatsu  con un professionista esperto posso rappresentare un valido aiuto nel percorso di autoconoscenza.

Lo  Shiatsu è un approccio al corpo non solo come cura e soluzione di problemi, ma è soprattutto un approccio alla crescita ed alla libera espressione del potenziale della persona e  aiuta l’individuo a rendersi cosciente del suo potere e ad allinearsi con la coscienza di gruppo, a superare i blocchi energetici accumulati nel passato e rivela la possibilità di espansione e di trasformazione nel presente. (Traumi, violenze,  condizionamenti……)

Con questa tecnica lavoriamo a vari livelli di energia a partire dal livello più denso ( le ossa) fino ad ambiti più sottili, comprendendo le emozioni e il  modo di pensare e di percepire.

Pur essendo i problemi esistenziali  eguali per tutta l’umanità, il processo di guarigione è unico e speciale per ognuno di noi.  E’  perciò necessario saper valutare le priorità nel trattamento.

La priorità è la cosa più urgente (l’area del corpo o il sistema  energetico che più urgentemente necessita di essere trattata o trattato), modificando la quale si crea una risposta di tutta la persona.

Una buona analogia per il concetto di priorità e la sequenza di trattamento è quella della combinazione di una cassaforte,  per aprirla dobbiamo usare i numeri giusti nella sequenza  giusta.
Essere  in buona salute è manifestare  completamente la propria creatività.
La  cellula uovo  fecondata contiene già tutte le informazioni necessarie per creare una delle forme di vita più complesse (quella umana), ma durante la nostra crescita subiamo vari tipi di impedimenti e limitazioni alla nostra espressione, questo ci porta ad accumulare stress, malattia, infelicità.

Durante la sua  vita una donna è  continuamente sottoposta a profondi stress dovuti alle trasformazioni ormonali del corpo:

-  la pubertà (profonda trasformazione fisica, emozionale, psichica)
 le varie fasi dell’ovulazione (durante l’età  feconda),
 la gravidanza (massimo momento di creazione)
 la maternità e allattamento (capacità di accogliere, nutrire, amare, ecc.)
 la sessualità (come espressione di sè e di relazione con l’altro)
 la menopausa (come fine dell’età fertile, ma scoperta di nuovi spazi di espressione e di libertà anche della sessualità)

Questo è ovviamente solo un elenco, ma in ognuna di queste fasi la donna vive aspetti diversi  e ogni donna, è un mondo a sè. Per molte donne la fase della menopausa per esempio, rappresenta un periodo complesso e temuto, per altre bastano pochi accorgimenti per attraversare  questo passaggio in modo naturale e sereno.

Possiamo per esempio riscontrare durante delle fasi di forte stress,  che l’organismo con lo scopo di risparmiare energia,  inibisce il normale flusso del ciclo mestruale, o rallenta il desiderio sessuale.

Osservando la postura possiamo notare lo stress presente nell’organismo. La funzione dei nostri sistemi energetici è direttamente collegata alla nostra condizione biologica, emotiva e psicologica, ed essa viene espressa dalla postura.
Spesso dopo una gravidanza o in caso di mestruazioni dolorose   possiamo osservare dei dissallineamenti a livello dell’osso pubico, che compromette tutto l’allineamento e il fluire  energetico  dell’area pelvica.
In questi casi possiamo intervenire con gli aggiustamenti dolci, con l’auto-trattamento dell’osso pubico che la donna può imparare e praticare regolarmente, con interessanti benefici per tutta l’area uro-genitale.

Altre aree di intervento di un buon operatore Shiatsu sono l’addome (hara) e la schiena, in entrambe queste zone  è possibile fare una valutazione energetica dei vari organi e di conseguenza organizzare il trattamento. Per le tematiche femminili sono molto importanti le articolazioni delle anche e le caviglie, meridiani dell’elemento Terra (Stomaco e Milza), ma anche l’elemento Acqua (Rene e Vescica Urinaria) ecc.
A qualche livello tutti i meridiani posso essere coinvolti sulle tematiche sessuali e l’abilità dell’operatore sta proprio nel saper individuare di volta in volta cosa stimolare.

Ma l’obiettivo primario dei trattamenti sarà  aiutare la donna ad aumentare la conoscenza del suo corpo,  apprezzarlo,  amarlo, imparare ad accertarne i ritmi e vivere con maggior consapevolezza il suo essere unica.



                                        Nadia Simonato

Letto 2821 volte

Login

Sei un operatore del settore e non hai ancora un account?
Registrati!